Selezione Lingua

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

L'ora della birra

Birrofili in visita al birrificio

24469
OggiOggi17
IeriIeri35
Questa SettimanaQuesta Settimana91
Questo MeseQuesto Mese353
SempreSempre24469

Agricula


L'Agricula dal nome stesso ricorda qualcosa di rurale, di agricolo per l'appunto. Questa è una birra che si ispira alle Weizen Tedesche, ossia alle birre d'orzo e frumento. Il motivo principale di questo abbinamento trova le sue radici centinaia di anni or sono, quando gli abitanti del borgo medievale, i contadini, producevano da soli, nelle proprie abitazioni la birra. Era consuetudine in quel tempo che la birra fosse preparata dalle signore di casa, dalle stesse donne che avevano il compito di panificare. Purtroppo i periodi non erano sempre dei migliori e spesso le battaglie e le carestie da esse portate andavano di pari passo con l'alimentazione del popolo.

 

 

Così non potendosi permettere di produrre birre interamente composte dall'orzo queste signore decisero di sostituirlo almeno in parte con un prodotto che proprio grazie alla panificazione era facile da
reperire e di sicuro di minor pregio: il frumento. L'Agricula rappresenta così l'essenza di quel periodo portando sulle nostre tavole oggi lo stesso sapore di un tempo. Questa birra, pur non essendo pastorizzata e non filtrata come le altre birre del Regno del Malto, presenta una caratteristica evidente agli occhi di tutti: è torbida. Il torbido di questa birra è portato proprio dal frumento che compensa questa poca limpidezza con una stabilità e una qualità di schiuma notevole. 

 

 

 

Quest'ultima è molto importante per la birra poichè la preserva dall'azione negativa di agenti esterni dispersi nell'aria che la ossiderebbero rapidamente andandone a variare il sapore e l'aroma. La gradazione alcolica si assesta attorno ai 4,5% e quindi è godibile in qualsiasi momento della giornata, ma se la si volesse accompagnare con qualche ottimo formaggio o salume non sarebbe niente male, proprio come si faceva un tempo. Se volessimo legare ulteriormente l'Agricula al nostro territorio la si potrebbe accompagnare con una buona polenta che molto le si avvicina come alimento per composizione e per proprietà nutritive.

FacebookGoogle Bookmarks